FANDOM


Wip1 ▼Questa pagina è in costruzione.▼ Wip1



Julius Zimmerman
Julius Zimmerman

Razza

Umano

Genere

Maschio

Nº apparizioni nei disegni

No information

Julius Zimmerman (1954-4 novembre 2017) era un illustratore e un artista erotico statunitense, nonchè l'autore principale dei disegni sui soggetti di questa Wiki, a cui gli è stata dedicata.

Descrizione Modifica

Julius Zimmerman, secondo le sue rappresentazioni, doveva essere in gioventù adulta un uomo magro, totalmente calvo, con i baffetti sottili e il pizzetto, entrambi scuri.

Il disegnatore racconta la sua storia con queste esatte parole:

"Gran parte della mia carriera è stata di illustratore indipendente per vari clienti in diversi tipi di attività. Dei miei 30 anni di carriera prima di mettere all'asta le mie opere d'arte, forse solo 2 di loro sono stati spesi per un lavoro a tempo pieno. Per questo motivo, mi sento molto a mio agio con la natura del settore delle aste.

A parte alcuni piccoli segni o lavori artistici per dei clienti locali, il mio primo lavoro è stato presso McDonalds a 16 anni. Al manager piaceva la mia abitudine di disegnare cartoni animati sui vari exploit dei miei colleghi dipendenti, quindi sono stato rimosso dal lavoro di fare saltare gli hamburger e invece sono rimasto impiantato alla sua scrivania durante l'orario di lavoro per disegnare praticamente quello che sto facendo oggi - meno le tette. Questa è stata un'epifania per me. Mi è piaciuto farlo per vivere. Se avessi saputo che all'epoca ci sarebbero voluti altri 25 anni per GUADAGNARMI da vivere, sicuramente avrei ripensato quell'ispirazione.

Non mi iscrissi a lezioni d'arte al liceo. Non ci avevo mai pensato! L'arte era un mio vivo interesse, ovviamente, ma i miei quattro fratelli maggiori erano più preoccupati dei miei genitori in quel momento perché avevano professioni "accettabili" come l'architettura e l'informatica, quindi non ci pensarono neanche. Solo per caso scontrandomi con un amico della scuola elementare e un collega artista che mi sono improvvisamente reso conto che AVEVANO persino cose come le lezioni d'arte. Dato che avevo perseguito l'arte da solo, sono stato in grado di unirmi ai corsi d'arte per principianti ed esperti. Alla fine non mi hanno fornito molto di più di quello che avevo provato da solo.

Il college per un anno è stato praticamente lo stesso. Soprattutto tutto ciò che ricordo erano le lezioni di disegno nudo, ma anche per quello ho assistito solo per il primo trimestre. Ho usato la mia esperienza di aver vissuto lontano da casa in un appartamento/dormitorio grazioso e sicuro adibito come mio studio per presentare disegni per fumetti underground. Poi hanno fatto la loro prima apparizione Zap Comix di Robert Crumb e The Fabulous Furry Freak Brothers di Gilbert Sheldon. Nessun Zimmerman Comix è stato aggiunto ai loro ranghi illustri =c(.

Per i sette anni dopo il liceo, ho svolto vari incarichi come libero professionista per le imprese locali: un disegno di un trattore qui, un'insegna o un menu per un ristorante lì. La maggior parte erano offerte auto conclusive in un'ampia varietà di stili e usi di disegno. Mi sono dilettato in segnaletica e calligrafia, ritratti, cartoni animati e fumetti per clienti e riviste, opuscoli dall'alto verso il basso (alcuni bei modelli in un lavoro = c), design di loghi, planimetrie architettoniche e così via. L'unico campo in cui posso affermare definitivamente di cui NON avevo alcuna esperienza fu con il design della moda - forse perché preferisco le mie donne SENZA vestiti."

"Most of my career has been free-lance illustration for various clients in various types of business. Out of my 30-year career prior to auctioning my artwork, perhaps only 2 of them were spent on full-time employment. Because of this, I am very comfortable with the nature of the auction business.

Aside from some small signs or art jobs for local clients, my first job was at McDonalds at 16. The manager liked my habit of drawing jokey cartoons about the various exploits of my fellow employees, so I was removed from the chore of flipping burgers and implanted instead at his desk during working hours in order to draw pretty much what I'm doing today - minus the tits. This was an epiphany for me. I liked doing this for a living. Had I known at the time it would take another 25 years to actually MAKE a living from it, I certainly would have re-thought that inspiration.

I did not enroll in art classes at high school. I never thought of it! Art was a keen interest of mine, of course, but my four older brothers were more of a concern to my parents at that time because they were in ‘acceptable’ professions like architecture and computer science, so they didn't think of it either. Only by chance bumping into a grade-school friend and fellow artist did I suddenly realize they even HAD such things as art classes. Because I had pursued art on my own, I was able to join Junior & Senior art classes. In the end it didn't furnish me with that much more than I had tried on my own.

College for one year was pretty much the same. Mostly all I remember was the nude drawing classes, but even for that I only showed up the first quarter. I used the experience of living away from home in a nice, secure apartment / dorm as my studio in order to submit drawings for underground comics. Then making their first appearance were Robert Crumb ZAP comics and The Fabulous Furry Freak Brothers by Gilbert Sheldon. No Zimmerman Comix were added to their illustrious ranks =c(.

For the seven years after high school, I did various free-lance assignments for local business - a drawing of a tractor here, a sign or menu for a restaurant there. Most were one-shot deals in a wide variety of drawing-styles and uses. I dabbled in signage and calligraphy, portraits, cartoons and comic strips for clients and magazines, top-to-bottom brochures (a few nice models in one job =c), logo design, architectural floor plans and such. The one field I can say definitively that I did NOT have any experience with is fashion design - perhaps because I prefer my women UNclothed."

Nel 1980, Julius iniziò a sperimentare l'arte basata sul computer (cioè il disegno digitale) sul suo computer Amiga. È stata l'ultima volta che ha manipolato le immagini elettronicamente: il suo lavoro da allora è basato metodi tradizionali.

Nel dicembre del 1998, Julius ha pubblicato il suo primo fumetto intitolato Blind Squirrel.

Il sequel programmato di Blind Squirrel (Blind Squirrel 2) non si è mai concretizzato, e quindi la sua storia You Snooze, You Lose è stata pubblicata sulla rivista Sizzle n. 6 (editore NBM).

Il successo di questi spinse la carriera di Julius e nel 2000 lavorava a tempo pieno come artista usando Internet per vendere le sue opere.

Julius disegnava incessantemente per compiacere la sua fanbase sempre crescente. Creava in media da cinque a dieci immagini al giorno che pubblicava online per la vendita. Inoltre, inviava una riproduzione digitale di ogni immagine ai moderatori del gruppo online per i fan non abbastanza fortunati (o non pieni di risorse) da acquistare il suo lavoro originale.

Julius viveva negli Stati Uniti centrali. Rispondeva regolarmente ai suoi fan tramite il suo principale gruppo online (ZimmermanDrawings presso i gruppi Yahoo).

A Julius gli venne diagnosticato il cancro, in fase terminale. Morì il 4 novembre 2017, all'età di 63 anni.

Nei suoi disegni Modifica

Vedi anche: Lista di disegni.


Julius continuava a stupire e deliziare la sua fanbase con le sue parodie creative di personaggi famosi (e famigerati) dei media presenti e passati.

Ecco alcuni dei suoi pensieri su come decideva cosa disegnare:

"Ho diversi criteri per decidere cosa disegnare. Il primo è il numero di offerte che riceve un tipo di immagine. Le persone votano per i loro preferiti con le loro offerte. Su NaughtyBids, è l'unico tipo di feedback che ricevo. Ovviamente, devo filtrare e perfezionare i dati grezzi per tenere conto delle abitudini e delle finanze particolari del mio offerente.

Faccio così tante immagini che sono in grado di testare ancora e ancora per definire quelle caratteristiche molto piccole che fanno la differenza tra un'immagine molto popolare e un vero disastro.

Il secondo sono tutti i commenti e le richieste che ottengo al di fuori delle offerte, come le idee di questo gruppo Yahoo e le e-mail di offerenti e fan.

Il terzo fattore decisivo è come mi sento personalmente. Non ho mai fatto nessuna immagine di tipo vietato semplicemente perché nessuna di queste cose fa galleggiare in modo particolare la mia barca. Sono fortunato anche nei miei fan e offerenti, in quanto non ho mai ricevuto una singola richiesta per disegnare nessuna di queste cose.

In una certa misura rimango ignaro di molti personaggi di fumetti, anime e giochi, poiché il mio background proviene più da una carriera di illustrazione di nudo artistico.

Alcuni personaggi desidero rimanerne ignorante. Il mio "problema" con gli anime, ad esempio, è che l'estrema stilizzazione dei volti in quello stile non inizia a sfruttare appieno le mie capacità o i miei desideri di rendere autentiche le caratteristiche e le espressioni umane. Anche con un personaggio come Daphne, ad esempio, non posso limitarmi a una versione a fumetti delle sue caratteristiche.

Il motivo principale per cui disegno ciò che disegno ha a che fare con l'età media dei miei offerenti, che stimerei essere di circa 40 anni. A quell'età, uno è più innamorato di personaggi più vecchi come Annie Fanny o Supergirl, diciamo, rispetto a personaggi più recenti.

Detto questo, disegno molto Dejah Thoris e ho intenzione di fare più disegni con lei e Star Trek. Ho appena sentito parlare di Tenchi Muyo e Ranma. Gli altri di cui parli non ne ho idea.

Per la mia crescita personale e anche per provare a dare a tutti i miei fan un assaggio dei loro preferiti, provo periodicamente nuovi personaggi, però. Quelli che 'restano' con il grosso del pubblico, tenderò a disegnare più spesso. Può essere un'idea sbagliata comune che io disegni ciò che mi sento di disegnare. Questo è vero solo nel senso che ho voglia di disegnare donne nude. Tutti gli altri parametri su QUALE TIPO di donne nude che disegno sono fino a quelli che sostengono i miei sforzi.

Abbraccio l'arte digitale. Non ho olio di semi di lino nelle vene attraverso le connessioni classiche. Stavo facendo arte digitale nel 1980. Mi piacerebbe affondare i denti nell'ultimo software. Tuttavia, non vedo perchè sfidare la norma in qualunque momento così presto.

Il valore dell'arte digitale soffre fortemente del fatto che molti elementi della bellezza sono raggiunti molto più facilmente rispetto alla tecnica che alcuni artisti usano. Il gioco del golf sarebbe molto meno interessante e i premi molto meno se Tiger Woods avesse delle palline da golf guidate dal GPS.

Un prodotto finale stampato a macchina, nonostante quanto possa sembrare bello, difficilmente può avere lo stesso valore nella mente di molte persone di un vero pezzo d'arte dipinto o disegnato a mano. Anche se il processo è stato perfezionato al punto da diventare praticamente indistinguibile dall'arte originale, il fatto stesso che si potessero realizzare 1.000 cloni con 1.000 clic del mouse riduce notevolmente il suo valore. È semplicemente troppo facile essere molto apprezzati."

"I have several criteria for deciding what to draw. The first is the number of bids a picture type receives. People vote for their favorites with their bidding. On NaughtyBids, it is the only type of feedback I get. Of course, I have to filter and refine the raw data to take into account each of my bidder’s particular habits and finances.

I do so many pictures that I am able to test over and over again to define those very small characteristics that make the difference between a very popular picture and a dud.

The second is all the comments and requests I get outside of bidding, such as ideas from this Yahoo group and from emails from bidders and fans.

The third deciding factor is how I personally feel. I've never done any of the banned-type pictures simply because none of these things particularly float my boat. I'm fortunate in my fans and bidders, also, in that I've never received a single request to draw any of these things.

To some extent I remain ignorant of a lot of comic, anime and game characters, as my background comes from more of an art nude illustration career.

Some characters I wish to remain ignorant of. My ‘problem’ with anime for example is that the extreme stylization of the faces in that style does not begin to take full advantage of my abilities or desires to render genuine human features and expressions. Even with a character such as Daphne, for example, I cannot restrict myself to just a cartoon version of her features.

The biggest reason why I draw what I draw has to do with the average age of my bidders, which I would estimate to be about 40. At that age, one is more enamored of older characters like Annie Fanny or Supergirl, say, than the newer characters.

That said, I do draw quite a lot of Dejah Thoris and I plan on doing more of her and Star Trek pix. I have only just barely heard of Tenchi Muyo and Ranma. The others you mention I have not a clue.

For my own personal growth and also to try to give all my fans a taste of their favorites, I periodically try out new characters, though. Those that ‘stick’ with the greatest audience, I will tend to draw more often. It may be a common misconception that I draw what I feel like drawing. That is only true in the sense that I feel like drawing nude women. All of the other parameters about WHAT TYPE of nude women I draw are up to those who support my endeavors.

I embrace digital art. I don't have linseed oil in my veins through classical connections. I was doing digital art in 1980. I would love to sink my teeth into the latest software. However, I don't see it challenging the norm anytime soon.

The value of digital art suffers greatly from the fact that many elements of beauty are achieved much more easily than in the technique that some artists use. The game of golf would be much less interesting and the awards much less if Tiger Woods had GPS-guided golf balls.

A machine-printed final product, in spite of how beautiful it may look, can hardly be afforded the same worth in most peoples' minds as an actual piece of art painted or drawn by hand. Even if the process were refined to the point where it became virtually indistinguishable from original art, the very fact that 1,000 clones could be made with 1,000 mouse clicks lessens its' value tremendously. It's simply too easy to be much valued."

Julius Zimmerman dava questo suggerimento su come disegnare:

"Inizia con una figura stilizzata, raffigurante in generale lo scheletro. Aggiungi i muscoli. Aggiungi il grasso. Avvolgila nella pelle. Voilá!"

"Start with a stick-figure, depicting in general form the skeleton. Add muscles. Add fat. Wrap it in skin. Voilá!"

Eyesinge Modifica

Eyesinge
Eyesinge

Razza

Avatar (occhio umano in fiamme)

Genere

Maschio

Nº apparizioni nei disegni

Eyesinge è l'avatar che Julius Zimmerman utilizza per identificarsi nei suoi profili utente sui siti internet, come DeviantArt e NaughtyBids.com.

Eyesinge è un occhio azzurro/blu circondato da fiamme gialle e arancioni. In un disegno (Only Have Eyes For You), sono due gli occhi infiammati, animati, con bocche, guance, manine e braccine, in grado di sorridere, agitare le braccia e arrossire.

Rappresenta l'occhio scrutatore del disegnatore che si "infiamma" alla vista della nudità femminile e dell'erotismo.






Collegamenti esterni Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.