FANDOM


Wip1 ▼Questa pagina è in costruzione.▼ Wip1



Guerre stellari logo




C1-P8
C1-P8

Razza

Droide astromeccanico

Genere

Maschio

Nº disegni

3 (2 copie)

C1-P8 (R2-D2 in inglese, o Artoo-Detoo) è un personaggio secondario di spicco apparso nel franchise di Guerre stellari, apparso per la prima volta nel primo film dall'omonimo titolo della trilogia originale, di cui in questa Wiki ci si concentra maggiormente, ma cronologicamente appare fin da Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma. Viene interpretato dall'attore Kenny Baker in tutti i film, eccetto in Star Wars: Episodio VIII - Gli ultimi Jedi e in Star Wars: Episodio IX - L'ascesa di Skywalker, dove viene interpretato da Jimmy Vee.

Descrizione Modifica

C1-P8 è un droide astromeccanico, specializzato nell'interfacciarsi con ogni sorta di computer, attivare ogni macchinario come ascensori, ed è abile nelle riparazioni. Proveniente dal pianeta Naboo, è dotato di una buona dose di umorismo. È bravo a prendere certe iniziative impiegando metodi a volte poco ortodossi per aiutare i suoi amici. È l'inseparabile compagno del droide protocollare D-3BO. Il suo particolare "carattere" si ipotizza sia dovuto all'assenza di cancellazioni di memoria regolari, il che in un droide di norma può provocare instabilità. In effetti la memoria di R2-D2 non viene mai cancellata dalla fuga da Naboo in poi (cioè 36 anni prima della morte di Dart Fener).

C1-P8 è alto 96 cm, si sposta su tre "gambe" (inclusa una estraibile), ha un corpo cilindrico sormontato da una testa semisferica dotata, tra le altre cose, di un monocolo per vedere e un proiettore di immagini olografiche. Possiede diversi apparati meccanici all'interno del corpo, fra cui un saldatore ad arco, una sega circolare e una chiave per l'interfacciamento coi più svariati dispositivi di accesso e computer in uso nella Galassia. Questo fa apparire il droide come una sorta di "scatola da attrezzi". Come tutti gli astrodroidi viene spesso utilizzato come navigatore a bordo dei caccia stellari e di altre astronavi, possiede quindi la capacità di stabilire rotte, eseguire i calcoli necessari al salto nell'iperspazio e manovrare i comandi della nave di concerto col pilota umano, che comunica con lui attraverso comandi vocali. È in grado di interfacciarsi con qualsiasi computer, il che lo rende molto prezioso in missioni di infiltrazione e spionaggio, potendo prendere il controllo di tutti i sistemi nelle basi nemiche (per esempio ascensori e porte automatiche). Possiede inoltre una discreta abilità nelle riparazioni meccaniche. Infine, ha limitate capacità di combattimento, ma, grazie alla sua intelligenza artificiale nettamente superiore a quella di un droide da battaglia, è in grado di sconfiggere avversari molto più pericolosi e meglio armati di lui.

In Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma, attorno al 32 BBY, C1-P8 era proprietà degli Ingegneri Reali di Naboo. Questi erano famosi per aver dato alle unità R2 molte aggiunte in termini di tecnologia, rendendoli pezzi pregiati e ricercati nella Galassia. C1 gioca un ruolo fondamentale nella fuga della regina Padmé Amidala dal pianeta occupato, riparando l'astronave reale dopo che questa viene danneggiata da una nave della Federazione dei Mercanti. Malgrado i danni all'iperguida, la nave riesce a giungere su Tatooine per effettuare le riparazioni. Qui C1 accompagna il Maestro Jedi Qui-Gon Jinn, Padmé Amidala e Jar Jar Binks a Mos Espa per cercare rifornimenti. In città, il gruppo incontra gli schiavi Anakin Skywalker e sua madre Shmi e il droide protocollare costruito da Anakin D-3BO, che in futuro diverrà la controparte di C1. Affrancato Anakin dalla schiavitù grazie a Qui-Gon, il gruppo si dirige su Coruscant, per poi tornare a Naboo per contrastare la Federazione; qui, nella battaglia contro l'astronave della Federazione, C1 e Anakin riescono a distruggerla, facendo vincere la battaglia anche contro le truppe di droidi. Tale vittoria viene però funestata dalla morte di Qui-Gon (ucciso dal misterioso Sith Darth Maul).

Dieci anni dopo, in Star Wars: Episodio II - La minaccia fantasma, C1-P8 è ancora sotto il servizio di Padmé Amidala (che, cessato il suo mandato come Regina, è ora la senatrice rappresentante di Naboo). Quando fallisce un attentato ad Amidala, il droide viene incaricato di svolgere il compito di suo guardiano. Una notte due velenosi Kouhun (introdotti dalla killer Zam Wesell) riescono a introdursi nella stanza della senatrice, senza che C1 riesca ad accorgersene; Padmé viene salvata dal tempestivo intervento di Anakin e il suo maestro Obi-Wan Kenobi (ex-padawan di Qui-Gon). In seguito a ciò, Anakin è incaricato dal consiglio Jedi di riportare Padmé a Naboo e C1 segue i due giovani (che, nel frattempo, si innamorano) prima sul pianeta e poi su Tatooine, dove accorrono per cercare Shmi, madre di Anakin. Qui, C1 ritrova D-3BO e, dopo la morte di Shmi, tutti e quattro partono per Geonosis per salvare Obi-Wan, catturato dal conte Dooku, ex-Jedi rinnegato, e dal viceré della Federazione dei Mercanti Nute Gunray. In una fonderia sul pianeta, salva Padmé e poi, durante la battaglia di Geonosis ripara D-3BO. Dopo tale battaglia assiste, insieme a D-3BO e pochi altri, al matrimonio segreto tra Anakin e Padmé.

In Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith, quando Anakin viene promosso al grado di Cavaliere Jedi, Padmé gli dona C1, il quale, per tutto il resto delle guerre, affianca il giovane Jedi e Obi-Wan. In seguito alla Grande Purga Jedi, alla trasformazione della Repubblica nell'Impero Galattico ad opera del malvagio Imperatore Palpatine, ai tragici avvenimenti di Mustafar (che causano la trasformazione di Anakin nel malvagio Signore Oscuro dei Sith Dart Fener e alla drammatica fine di Padmé che muore dando alla luce i gemelli Luke e Leila), C1 e D-3BO rimangono senza padroni, finendo sotto la custodia di Bail Organa, il senatore amico e collega di Padmé che adotta Leila. Organa in seguito li cede a Raymus Antilles per servire sulla Tantive IV.

Nell'originale Guerre stellari,

Negli artwork di Zimmerman Modifica

Julius Zimmerman ha ritratto C1-P8 in 3 vignette (di cui 2 versioni alternative tra esse):

Tematiche Modifica

Lettera
Elenco tematiche
A
Autoreggenti
C
Comodità, Comportamento intenzionale
F
Fingering, Firma, Fuori inquadratura
G
Gag comica
I
In pubblico, Interni anonimi
M
Monocromatico
N
Nudità, Nudità parziale
R
Registrazione, Robotica
S
Scarpe con tacco, Senza firma
U
Umano
V
Voyeurismo

Trivia Modifica

  • Nel disegno Help Me, la Principessa Leila Organa nomina erroneamente il nome alternativo inglese di C1-P8, Artoo, qui trascritto come Arr-too.

Collegamenti esterni Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.